La videosorveglianza attiva come strumento di prevenzione.

videosorveglianza attiva e sicurezza

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Per  SICUREZZA  si intende la prevenzione, l’ eliminazione parziale o totale di danni, pericoli, rischi: s’intende la condizione di essere al sicuro. E voi? Vi sentite al sicuro? Sapete come fare per sentirvi così?

Esistono diversi mezzi che possono essere usati come provvedimenti preventivi. Uno tra questi è la VIDEOSORVEGLIANZA ATTIVA.

Per video sorveglianza in sé, si fa riferimento al controllo assiduo e diretto a scopo cautelare o di custodia o di difesa attraverso l’utilizzo di telecamere. L’unica pecca è che non c’è un controllo diretto, bensì si ha solo o una registrazione da poter controllare solo dopo che sia avvenuto qualcosa o un controllo via internet, ma anche qui solo a fattaccio compiuto.

Per videosorveglianza attiva si intende, non solo un controllo attraverso le telecamere, bensì un controllo attivo 24h su 24h. Esistono tecnologie che permettono di rilevare presenze pericolose segnalandole immediatamente alle forze dell’ordine che possono intervenire prontamente.. sventando così,  qualsiasi tentativo di scasso o furto.

Quando decidete di installare un impianto di videosorveglianza, informatevi su tutte le tecnologie possibili e non vi affidate alla semplice installazione delle telecamere e di un registratore.

Potete tutelare voi, la vostra casa e il vostro lavoro prevenendo in anticipo eventuali furti e non controllando a posteriori chi può essere stato a recarvi dei danni.

PREVENZIONE: è la parola chiave. Chiarite i vostri dubbi, chiedete informazioni, rassicuratevi: noi siamo qui per questo!

Ci siamo specializzati nella produzione di sistemi sicurezza ad alta tecnologia. Come possiamo aiutarti?

Premendo il pulsante, accetti la informativa sulla privacy

Altri articoli

Blog

Se il dipendente abusa dei permessi “Legge 104”, lecito ricorrere agli investigatori privati per controllare le condotte extra lavorative

Con l’ordinanza n. 4670/2019, depositata il 18 febbraio 2019, la Corte di cassazione torna a pronunciarsi con decisione sul licenziamento del dipendente che invece di impiegare le ore di permesso “104” nell’assistenza del familiare le dedichi invece ad attività personali, confermando come una simile condotta sia idonea a ledere definitivamente il vincolo fiduciario indispensabile alla

Blog

Il lavoratore può essere controllato da remoto, ma deve essere informato.

La nuova disciplina dei controlli sul lavoro ha segnato una svolta nell’approccio a questa controversa problematica. Da un lato, ha ridimensionato il ruolo delle autorizzazioni sindacali o amministrative, esentando le imprese dal richiederle per installare gli strumenti strettamente finalizzati al lavoro. Dall’altro, ha osato prevedere che le informazioni acquisite tramite strumenti autorizzati o esentati sono

Do You Want To Boost Your Business?

drop us a line and keep in touch

Dove vuoi che ti richiamiamo?

Premendo il pulsante, accetti la
informativa sulla privacy

Grazie, ti richiamiamo al piú presto!

sei invece hai fretta chiamaci al numero: